VINCE JOE BIDEN, DOV‘E’ LA SINISTRA?

PELO PELO… E SE CI FOSSE STATO SANDERS?

9 Novembre 2020 – Dopo uno spoglio che è sembrato un parto, finalmente abbiamo un vincitore. Joe Biden diventerà il 46 esimo presidente degli Stati Uniti.

L’opposto di Donald Trump, populista che più populista non si piò. Biden invece, moderato, che più moderato non si può.

Ha una lunga carriera politica alle spalle. Comincia all’età di 30 anni. E’ conosciuto per le sue posizioni di centro. Verso sinistra sul sociale, verso destra su diritti gay, aborto e rapporti con la finanza.

Mi domando: perché il partito democratico ha deciso di puntare su un candidato così poco carismatico e con poche convinzioni?

I risultati sembrerebbero dire che, non ci fosse stata la crisi Coronavirus, non sarebbe stata una strategia vincente. E’ riuscito pelo pelo a battere Trump, senza si sarebbe preso una bella cantonata.

Cominciamo l’analisi accennando al sistema politico americano. Ci sono solo due partiti.

Il partito Repubblicano, che da una nostra prospettiva sembra più un’estrema destra, con degli aspetti che a noi farebbero sorridere. Tutti quei “God bless America!” Vi immaginate da noi un politico che conclude un discorso con “Dio benedica l’Italia”?. Continue citazioni del Vangelo e della Bibbia che, a me ha sempre molto sorpreso, non sembrano creare problemi nel giustificare la pena di morte, la vendita incontrollata di armi e la lotta contro la sanità universale.

Partito Democratico. La maggioranza del partito da noi potrebbe essere considerata centro destra, credo perché per fare campagna elettorale in America ci vogliono molti soldi, che si devono chiedere agli amici, gli amici ricchi.

Comunque sia, la sinistra fa fatica a trovare un posto di potere all’interno del partito.

Arriviamo a queste elezioni in particolare. Come ho accennato, da una parte abbiamo un candidato populista. Ma cos’è il populismo? E’ davvero così negativo parlare un linguaggio che le persone capiscono, e provare a esprimere risposte vicine alle aspettative della massa, almeno dal punto di vista della comunicazione?

Quindi mi chiedo: se al posto di Joe Biden ci fosse stato Bernie Sanders, il partito Democratico non avrebbe potuto assicurarsi una vittoria più sicura?

Le domande di oggi: 

  • Cosa pensate did Joe Biden?
  • Cos’è il populismo? E’ sempre negativo? 
  • Perché la sinistra non riesce a trovare un vero spazio negli Stati Uniti? 

LE VOSTRE OPINIONI

ALTRE STORIE