NON VOGIAMO IL MES: PERCHE’?

ANALISI SUPERFICIALE E RICHIESTA DI AIUTO

06 Novembre 2020 – Il tema dei questa storia purtroppo è semplice da esporre: la nostra economia è allo stremo, mancano risorse, dobbiamo trovarle. 

E in Europa ci aspettano 37 miliardi. E’ il famoso MES.

Io sono lontanissima da potermi considerare un’esperta in materia. Infatti, in questi casi, la mia prima domanda è sempre la richiesta di aiuto a chi, invece, ne sa più di me. Venite, per favore, a spiegarci il MES e perché non lo stiamo prendendo.

Dal poco che sono riuscita a capire, il problema fondamentale è che in cambio di questi fondi ci viene chiesto di permettere un controllo su come verranno spesi e come verranno poi restituiti.

Da anni, oramai, nel nostro paese si percepisce una forte sfiducia nella nostra classe politica.

La si chiama “la Casta”, si fanno referendum sul taglio dei parlamentari (totalmente inutile, secondo me), si parla di abbassamento degli stipendi, ecc. Perché non siamo noi a richiedere, anzi, a pretendere che ci sia un controllo esterno quando si mette in mano ai nostri politici una tale cifra?

Il fondi del MES dovrebbero essere utilizzati nella sanità. Questo permetterebbe di spostare da qui risorse e usarle in tanti altri settori che ne hanno disperatamente bisogno.

Concludo con un’ultima riflessione. Siamo circondati da euroscettici, spesso molto rumorosi. Ma in questo momento stiamo chiedendo aiuto e ne abbiamo già ricevuto. Vorremmo altro, ma alle nostre condizioni. Mi domando, allora, ma abbiamo bisogno di questa Europa o no?

Le domande di oggi: 

  • Per favore, qualcuno ci spieghi il MES 
  • E’ davvero così negativo un controllo esterno?
  • Abbiamo o non abbiamo bisogno dell’Unione Europea?

LE VOSTRE OPINIONI

ALTRE STORIE