SE NE E’ ANDATO DIEGO ARMANDO MARADONA

25 Novembre 2020 – Se n’è andato, Diego Armando Maradona, il mondo dello sport è in lutto, Napoli è in lutto. Ci lascia un personaggio carismatico dalle mille luci e dalle tante ombre. Cosa ci lascia?

Le domande di oggi:

  • Cosa vi ha ispirato Maradona? Se siete napoletani, perché è stato così importante per voi? 
  • Perché scelse il Napoli e non le squadre più importanti?
  • Adesso se n’è andato, quanto contano le zone d’ombra nel suo ricordo? 

 

25 Novembre 2020 – Ci ha lasciati, Diego Armando Maradona, all’età di 60 anni. Presto, troppo presto.

Non sono tifosa del Napoli ma di un’altra squadra, grande, come quella, ma che come quella non è abituata a vincere. Quindi capisco benissimo il tifo napoletano, capisco cosa deve essere stato avere un giocatore di quel calibro che decide, sceglie, la tua squadra, la tua città, e non la Juve, il Milan, l’Inter, come hanno sempre fatto e continuano a fare tutti gli altri (vedi Cristiano Roanldo).

Mi ricordo di quando giocava, mi ricordo le emozioni. Simpatizzavo quindi in parte ho gioito anche io con loro.

Oggi se ne va, Napoli piange. Mi fa impressione vedere tanti ragazzi giovani, che non erano neanche nati quando sono stati vinti gli scudetti, ma che ancora oggi sono pronti a tatuarsi il nome Maradona sulla pelle. 

Allora parliamo di lui, e parliamo anche delle zone d’ombra della sua vita. La droga, i problemi con il fisco, i contatti con la criminalità organizzata. Arrivati al dunque, una volta che un personaggio di tale carisma, che ha portato tanta gioia e tanto orgoglio ad una intera città, se ne va, quanto contano?

LE VOSTRE OPINIONI