LA TERAPIA DELL’OBLIO – PAOLO MIELI

CONOSCERE LA STORIA PER SCORDARLA

11 Novembre 2020 – Comincio con il dire che l’ho trovata una lettura complessa. Richiede una profonda cultura generale, conoscenze storiche importanti e mi rendo conto di non essere all’altezza. Però trovo sempre stimolante affrontare letture difficili, insegnano e ci motivano ad approfondire. 

Oggi partirò direttamente dalle domande.

Innanzi tutto, Mieli parla dell’importanza di conoscere la Storia. Allora mi chiedo, partendo dalla scuola per arrivare al dibattito pubblico, quanto la nostre società ci aiuta a conoscerla e quanto se ne tiene conto nelle nelle analisi del presente e del futuro? 

Poi la faziosità, la riscrittura a propria convenienza. Può avere dei rischi. Vi chiedo di darmi qualche esempio e quali potrebbero essere le conseguenze nel distorcere la Storia? 

Infine l’oblio. Parola bellissima. Lasciarci pezzi di Storia alle spalle per riuscire ad andare avanti. Quali eventi dovremmo imporci di dimenticare? E come “la terapia dell’oblio” potrebbe aiutarci anche nella nostra vita? 

Le domande di oggi: 

  • Quanto la società ci insegna la storia e ne tiene conto nelle analisi dell’oggi e del domani?
  • Riscrivere la storia, che conseguenze potrebbe avere?
  • Cosa sarebbe importante lasciarci alle spalle, sia nella storia che nella vita privata?

LE VOSTRE OPINIONI

ALTRE STORIE