LA CONGIURA DEI PEGGIORI

di Andrea Scanzi

COSA NE PENSO IO

ECCO UN LIBRO INUTILE

19 Novembre 2020 – L’ho cominciato ma non penso che lo finirò perché, almeno per me, questo è un libro inutile in quanto già conosco i personaggi che descrive, e non ho nessuna intenzione di votare per loro. Chi lo fa, probabilmente la pensa come loro. Gli altri, non leggono Scanzi.

Vi ho già presentato un libro di Andrea Scanzi raccontandovi come lo avevo comprato per sbaglio. Perché a me lui non piace. E’ arrogante,  narcisista, fa polemica per fare polemica, spara qualche parolaccia qua e là.

Non è il tipo di giornalista che a me interessa. Ma nell’ultimo era riuscito a sorprendermi. Lo avevo trovato umano e profondo. Infatti ve lo avevo consigliato.

Questa volta, invece, conferma il mio pregiudizio nei suoi confronti. L’ho cominciato ma non penso che lo finirò perché, per me, questo è un libro inutile.

Si tratta di una raccolta di dichiarazioni o post, ridicoli se non agghiaccianti, di vari politici più o meno di spicco della destra. Il punto è che io già so chi sono, e non voto per loro. Chi lo fa, probabilmente pensa come loro o, comunque, non leggerà il libro di Scanzi.

Ma dato che nulla deve essere inutile, mi lascio ispirare per le domande di oggi.

LE DOMANDE PER VOI

  • Questi aneddoti possono far cambiare un’opinione o un’intenzione di voto?
  • Per giudicare un partito, è importante sapere chi lo vota?
  • Esistono libri inutili?

LA CONGIURA DEI PEGGIORI

di Andrea Scanzi

COSA NE PENSO IO:

ECCO UN LIBRO INUTILE

  • Questi aneddoti possono far cambiare un’opinione o un’intenzione di voto?
  • Per giudicare un partito, è importante sapere chi lo vota?
  • Esistono libri inutili?

COSA NE PENSATE VOI

19 Novembre 2020 – L’ho cominciato ma non penso che lo finirò perché, almeno per me, questo è un libro inutile in quanto già conosco i personaggi che descrive, e non ho nessuna intenzione di votare per loro. Chi lo fa, probabilmente la pensa come loro. Gli altri, non leggono Scanzi.

Vi ho già presentato un libro di Andrea Scanzi raccontandovi come lo avevo comprato per sbaglio. Perché a me lui non piace. E’ arrogante,  narcisista, fa polemica per fare polemica, spara qualche parolaccia qua e là.

Non è il tipo di giornalista che a me interessa. Ma nell’ultimo era riuscito a sorprendermi. Lo avevo trovato umano e profondo. Infatti ve lo avevo consigliato.

Questa volta, invece, conferma il mio pregiudizio nei suoi confronti. L’ho cominciato ma non penso che lo finirò perché, per me, questo è un libro inutile.

Si tratta di una raccolta di dichiarazioni o post, ridicoli se non agghiaccianti, di vari politici più o meno di spicco della destra. Il punto è che io già so chi sono, e non voto per loro. Chi lo fa, probabilmente pensa come loro o, comunque, non leggerà il libro di Scanzi.

Ma dato che nulla deve essere inutile, mi lascio ispirare per le domande di oggi.