Io sono potere – Confessioni di un Capo di Gabinetto

… e mie divagazioni personali

 07 Giugno 2020 – Un racconto interessantissimo, pieno di dettagli sconosciuti ai più, di aneddoti importanti che descrivono decenni di politica italiana. Si dice “meglio non sapere come si fanno le salsicce”. Andate invece a leggere come si fanno. Anonimo lo racconta in modo esilarante.

Quando ci si trova di fronte ad un autore anonimo, il rischio è sempre che possa essere un millantatore, qualcuno che magari dopo esser stato testimone di un paio di eventi, decide di scrivere un libro, più o meno di fantasia.

Solo chi conosce davvero il contesto può confermare o meno se l’autore è, effettivamente, chi dice di essere.

Se mi permettete, vorrei fare una piccola parentesi personale. Mio padre era un Ambasciatore, ed è stato Capo di Gabinetto al Ministero degli Affari Esteri. Purtroppo ci ha lasciati tanti anni fa. Quindi ,per me, leggere questo libro oggi, è stato molto emozionante perché ho scoperto aspetti della sua vita che non conoscevo, dato che era molto riservato riguardo al suo lavoro.

Riallacciandomi al discorso di prima, nel mio piccolo c’è una parola nel libro che mi ha fatto pensare che effettivamente l’autore fosse chi diceva di essere. Lui dice “La mia segretaria mi passava direttamente le telefonate solo dei Ministri, dei Capi di Gabinetto e della Batteria“.

Io non so quanti sappiano cosa sia la Batteria. Io, intanto, ho scoperto solo oggi che si tratta del centralino del Viminale. Nella mia infanzia non ne avevo un’immagine precisa. Quindi mi ero basata sulle poche informazioni in mio possesso: Aveva un nome strano, sapeva sempre dove trovare mio padre, e le telefonate sembravano serie ed importanti. Quindi, nella mia testa, si trattava di spie camuffate che chiamavano in segreto per dare informazioni riservate ed importantissime.

Se vi racconto questo aneddoto, è perché questo libro è fatto di aneddoti, storie, e mi è sembrato carino aggiungerne uno da una prospettiva diversa, ovvero quella di una bambina, una ragazza, che è cresciuta inconsapevolmente in quel mondo, e che lo ha sfiorato con queste piccole cose.

Se mi permettete, vorrei ricordare mio padre, che era un Servitore dello Stato, e vi posso assicurare che vi ha serviti in tutti quegli anni con dedizione, passione e grande autorevolezza. L’Ambasciatore Andrea Negrotto Cambiaso.

Chiudo la mia parentesi personale.

Tutto questo per dire di andare a leggere questo libro perché è davvero interessantissimo e scritto in modo molto divertente.

Le domande di oggi:

  • Quanto credete sia importante conoscere il dietro le quinte della Politica?
  • In quale altro mondo sareste davvero curiosi di sbirciare? 
  • Quali sono i dettagli del vostro mondo che pensate solo chi ci vive possa conoscere? 

LE VOSTRE OPINIONI
ALTRE STORIE
POLITICA
CRONACA
LETTURE