Rispettiamo gli insegnanti ma solo quelli che fanno il proprio lavoro

Da: Bocciatura: Punizione? Opportunità?

La bocciatura è sempre una punizione, o può essere un'opportunità?

La bocciatura, faccio un parallelismo forte, deve avere la stessa funzione della pena detentiva. Deve essere rieducativa altrimenti non ha senso. E' ovviamente una punizione (chi non ha problemi va avanti) ma può essere un'opportunità. Ovviamente ci sono ragazzi portati per alcune materie e negati per altre e qui sta nell'intelligenza del collegio dei docenti capire che debbano essere aiutati. In altri casi ci sono dei problemi che portano il ragazzo a distaccarsi dal suo impegno primario, la scuola (che se fatta bene rappresenta invece un'ottima palestra di vita). Occorre indagare quel problema, sinergicamente, e risolverlo. Solo allora la bocciatura diventa opportunità

Decisioni importante devono esser prese solo dalla scuola, o parlandone con i genitori?

Credo che il dialogo scuola famiglia sia essenziale nel rispetto tuttavia dei ruoli. Ad oggi troppo spesso i genitori difendono a spada tratta i figli, cercando solo di facilitargli ogni tipo di percorso possibile, come quello scolastico. Occorrerebbe invece un confronto franco e indirizzato al vero benessere dello studente

Anticipatari: vale la pena finire un anno prima?

Sinceramente no. La fanciullezza e l'adolescenza sono i periodi della vita più intensi e più vivi. Varrebbe la pena dedicarli il più possibile al gioco, allo sport, alla scoperta, alle esperienze. Varrebbe quasi la pena finire un anno dopo senza essere alla ricerca spasmodica del "posto nel mondo"