Non tutti gli scappellotti son violenza

Da: A. Inverno: Violenza sui Bambini

Perché si parla così poco di violenza sui bambini?

Non credo non se ne parli. Credo se ne parli in modo sbagliato. A volte si esagera, come purtroppo tende a fare anche l'intervistata che parla addirittura di punire legalmente le "punizioni corporali" comprendendo in questa locuzione anche il sacrosanto scappellotto. Bisognerebbe educare i genitori a moderare il confronto e quindi le liti di coppia ma non fare di tutta un'erba un fascio. Il bimbo soffre vedendo i genitori che litigano ma di certo non maturerà senza mai essere messo di fronte alla realtà. Bisognerebbe evitare di passare da un eccesso all'altro, delineando prima di tutto il concetto di violenza

Cosa fareste foste testimoni di una situazione di violenza?

Mi è capitato, nei confronti di una donna, non di un minore. Sono intervenuto in difesa della persona piu debole. Bisognerebbe educarci a un dialogo sano, al rispetto reciproco ma tutti non solo nei confronti dei minori. Questo non vuol dire trattare i bambini da adulti, perchè non lo sono. Hanno bisogno di "no" a volte anche duro, altrimenti non crescono, si viziano e la società attuale ne è una dimostrazione

Quai strumenti usare per tutelare meglio questi bambini?

I bambini realmente vittime di violenze, fisiche o psicologiche andrebbero allontanati dalle famiglie. Ma solo questi: in tutti gli altri casi, la stragrande maggioranze, dovrebbero essere previsti sostegni alle famiglie. Spesso la rabbia è conseguenza di situazioni di disagio causate dalla società più che dal nucleo familiare