Nessun rispetto per i sacrifici di tutti noi, e dei nostri figli

Da: Due Giugno: tante bandiere, poche mascherine

Cosa avete pensato vedendo tutta quella calca senza rispetto delle norme di sicurezza?

Rabbia e vergogna. Nessun rispetto, non solo per i morti dovuti alla malattia, ma anche per di tutti quelli che hanno fatto grandi sacrifici per farla andar via. Ho un figlio adolescente ed è dovuto rimanere chiuso in casa per mesi. Questa malattia gli ha "rubato" dei giorni che aveva diritto di vivere e ricordarsi. Ma è stato in casa, e ancora oggi segue le regole. E' difficile, ma va fatto. E mio figlio non se ne pente, questi sacrifici li fa con convinzione e generosità. Questi comportamenti hanno sputato in facci a lui e a tutti noi.

Tutte queste persone in strada a Roma, quanto sono rappresentative del nostro paese oggi?

Spero davvero poco. Amo il mio popolo, quindi spero davvero non siano rappresentativi.

Come fare per evitare che si riaccenda l'odio che si respirava prima della crisi del Coronavirus?

Forse proprio quello che è successo ieri, paradossalmente, potrebbe essere un modo per evitare che succeda. E' stato talmente vergognoso ed irrispettoso che potrebbe aver fatto scappare tanti che magari fino a prima votavano per loro, e fare rimanere questi solo con questi quattro gatti estremisti.

1 commento
  1. isaros dice:

    Spero davvero tu abbia ragione… Purtroppo io temo che odio chiama odio, e che per 2 che non li votano più, ce ne saranno 3 in più che li voteranno. Ma spero, spero tanto che abbia ragione tu.

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.