Il governo avesse seguito protocolli farmacologici, ci sarebbero stati meno morti

Da: Scudo ai medici Covid

Siete d'accordo con la decisione del governo nel proteggere medici e infermieri in prima linea?

Non sono d'accordo con questa scelta perché,sia il medico che l'infermiera/e,preposto alla vaccinazione dei cittadini stanno svolgendo il proprio lavoro.

Come è possibile che esistano i negazionisti del virus nonostante tutte le prove scientifiche?

Non esistono negazionisti ma solo cittadini che vogliono venga rispettata la Carta Costituzionale.
Il virus c'è e lo si affronta utilizzando tutte le armi a disposizione e tutte le conoscenze mediche.In questo anno e mezzo centinaia e centinaia di medici di base,coadiuvati da medici specialisti,hanno messo insieme dei protocolli farmacologici di intervento veloce in modo da contrastare le conseguenze, anche funeste,a cui questo virus ci ha abituati.Se solo il Governo li avesse ascoltati e avesse dato una mano all'attuazione di questi protocolli credo che molte famiglie avrebbero ancora tra loro i propri cari.Invece,solo silenzio e indifferenza.Ah ma è vero non ci avevo pensato,c'erano i vaccini da sponsorizzare,altrimenti se ci fosse un'alternativa di cura questi decaderebbero.Tutto ciò è un'analisi molto reale,basata su situazioni avvenute che non lasciano altro pensiero.Grazie per la possibilità di esporre queste mie perplessità. LUIGINO.

1 commento
  1. Beatrice - Cosanepensate dice:

    Intanto grazie a lei, davvero per averle volute condividere con noi.

    Su molte cose che ha detto sono d’accordo. Le cose che il governo avrebbe dovuto fare meglio, sicuro. Soprattutto per quanto riguarda le cure. Io ho pubblicato un video dove ho raccontato la mia esperienza, perché ci sono passata, e mi è venuto fortissimo. Mi sono spaventata tanto. Sono stata curata a casa, e molto bene, per fortuna. Io ho dato per scontato che la mia cura fosse “accessibile” a tutti, nel senso che fosse la cura del covid. Invece ho capito di no. E questo mi è dispiaciuto molto. Pensare che tanti, magari, sarebbero sopravvissuti se curati meglio, fa davvero tanta rabbia.

    Per quanto riguarda i vaccini, non mi sento di darle ragione, o almeno non completamente. Non credo che la ragione per la quale il governo ha scelto di investire in questi sia per interesse. Credo che si sia scelta, a torto o a ragione, la strategia del prevenire è meglio che curare, che è il principio del vaccino. E su questo si può essere più o meno d’accordo.

    Grazie ancora, davvero, di aver voluto partecipare. Spero di poterla leggere anche su altri temi.

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.