Il triage a volte sbaglia, ma i feriti gravissimi sono tanti

Da:

Se avete vissuto alcune di queste esperienze online, che effetto vi hanno fatto?

Mi hanno commosso. Sono tutte persone che guardiamo da lontano, se siamo fan cerchiamo di seguire le loro interviste, andare ai loro concerti. Ritrovarsi a casa loro, avere davvero la sensazione di essere ospitati tutti per passare un bel pomeriggio insieme è stato bellissimo. Non me l'aspettavo. Vorrei potere dire "Grazie" ad ognuno di loro.

Secondo voi, quanto è importante la cultura nella società?

E' importantissima. E sono convinta che sia importantissima anche per quelli che pensano di no, che dicono di no. Non sono forse consapevoli che cultura è musica, cinema, ecc. Sono cose che ci accompagnano quotidianamente e senza le quali avremmo una vita più triste e vuota.

Si sta facendo abbastanza per far ripartire questo settore?

La cultura non è sicuramente in alto tra le priorità del Governo. Credo francamente che meritasse di arrivare prima di altri settori. Non vorrei offendere nessuno, ma, per esempio, prima dei parrucchieri ed estetisti, o ai calciatori, potevano starci non tanto i cantanti, gli attori, gli scrittori, ecc, ma tutti i TANTISSIMI che lavorano in questo settore.

Ma vorrei sottolineare una cosa, sicuramente piccola, che mi ha però fatto piacere. Una dei primi negozi a riaprire sono state le librerie. Quindi, da un lato, la cultura di facile gestione è stata la prima ad essere stata rimessa in carreggiata. E, qualche giorno fa, ho visto con sorpresa, ma con grandissima soddisfazione, che c'era più fila davanti alla Feltrinelli che davanti al supermercato!

Riflessioni libere

Non sono d'accordo con tutte le critiche che ha ricevuto Conte. Lui e il suo governo si sono ritrovati a dover gestire una situazione senza precedenti, che ha messo sul tavolo, in un giorno solo, tutti i settori dell'economia e della società in situazione di estrema urgenza.

Come in un ospedale, quando c'è un evento catastrofico e arrivano tantissimi feriti, i primi da curare sono i casi più gravi, e, mano a mano, si va avanti. Qui la situazione è ancora peggiore perché tutti arrivano in condizioni gravissime. Ma il numero di dottori rimane quello e si è cercato di fare tutto quello che si è potuto.

Come in nostri medici ed infermieri che hanno lavorato giorno e notte per occuparsi di tutti e, magari, non sono riusciti a farlo come avrebbero potuto in altre condizioni, sono convinta che lo abbiano fatto anche il Premier e tutti i membri del Governo, solo che nel loro caso lo hanno dovuto fare sotto bombardamenti quotidiani di critiche ed insulti.

Personalmente, gli sarò grata per sempre.

0 replies

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *