Il coraggio di alcune persone. A loro; grazie

Da: La mattina dopo – Mario Calabresi

Quale è la vostra mattina dopo più significativa?

Non ci avevo mai pensato. Direi il ritorno a casa dopo la nascita di mio figlio. Eccomi nella stessa casa di tre giorni fa, ma con un fagottino in braccio... E adesso? Mi sono davvero ritrovata in piedi in soggiorno con il bambino in braccio e non sapevo cosa fare. Lo metto nella culla? Ma è sveglio... Gli do il latte...? Ma non è ora. Gli cambio il pannolino...? Non va cambiato. E mi sono ritrovata per un attimo paralizzata, perché tutto d'un tratto mi è arrivata la consapevolezza del fatto che la mia vita sarebbe completamente cambiata, ma ancora non sapevo veramente come, e non sapevo da dove cominciare.

Raccontatene una, di altre persone, che vi ha colpito.

Mi viene quella di una mia amica, alla quale hanno detto di avere un tumore. Quel giorno è stato talmente sotto shock che non si è davvero resa conto. Mi ha raccontato che questo è andato avanti qualche giorno. Solo dopo è arrivata la mazzata, la notizia è diventata reale. Vorrei approfittare di quest'occasione per dirle quanto la stimo, e che esempio è stata per tutti noi. Vederla lottare, sempre con il sorriso, per non farsi abbattere da quella bestia dentro di lei, ci ha regalato la motivazione per trovare la forza di affrontare i nostri piccoli problemi senza lamentarci. Voglio dirle pure quanto siamo felici, del fatto che abbia vinto lei!

Come si riesce a superare?

Accettandola. Accettando di sapere di non potere avere tutte le risposte subito. Mettendoci in testa che si risolverà, ma un passetto alla volta.

0 replies

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *