I ragazzi nelle piazze sono bellissimi ma abbandoniamo il libro dei sogni

Da: COP26 senza Greta

Pensate sia giusto decidere di temi così importanti in assenza di chi ne vivrà le conseguenze?

Assolutamente si. Le conseguenze le viviamo tutti ma gli unici in grado di risolvere (in parte) una situazione compromessa sono gli Stati, le Multinazionali e altri enti sovranazionali. Pensare che un'adolescenti, frutto di una sapiente azione di marketing, possa avere voce in capitolo è da bigotti

1 commento
  1. Beatrice - Cosanepensate dice:

    Grazie mille per aver condiviso con noi le sue riflessioni.

    In realtà, io non intendevo solo adolescenti. Il suo discorso lo capisco benissimo. Sarebbe comunque una bella immagine, quella che lei chiama, e non a torto, “azione di marketing”. Non è detto, però, che un’azione di marketing sia solo quello. Può esserlo, e nello stesso tempo mandare un messaggio, e non per forza agli adulti, ma soprattutto ai ragazzi. Sentire che la loro voce viene ascoltata (anche se sappiamo, come ha detto, solo per questione di immagine) potrebbe portare altri a rendersi conto che queste cose li riguardano. E, magari, ispirare altri a cambiare, ad agire.

    Ci sono tante realtà interessanti, anche associazioni studentesche alle quali, secondo me, dare voce. Io lavoro molto con i giovani. Dove manca esperienza non manca entusiasmo e, spesso, idee fresche. Non credo che farebbe male a nessuno semplicemente ascoltarli.

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.