I ragazzi di oggi ? Sono migliori di me e dei miei genitori

Da: Prof. Matteo Lancini – Psicologo, Autore

Gli adolescenti di oggi sono diversi dagli adolescenti di ieri. In cosa e perché?

Gli adolescenti di oggi sono diversi dagli adolescenti di ieri (gli attuali 30-40 enni) ma soprattutto da quelli dell'altro ieri, i 40-50 enni di oggi. Stanno riscoprendo (lo si è visto con le battaglie per il clima, le proteste per la didattica in presenza, le varie realtà studentesche dedite all'arte e alla cultura che si stanno moltiplicando in tutta Italia) il peso dei valori, la necessità di trovare qualcosa in cui credere.
Il problema è che lottano in un contesto totalmente relativistico e privo di ogni qualsivoglia tipo di ideologia e di morale. Dagli anni 90, d'altra parte, non ci sono stati esempi da seguire: la politica è stata sempre più relegata al ruolo di un covo di malaffare (e il livello dei rappresentanti è terribilmente sceso con un incremento inversamente proporzionale all'astensionismo); la religione (soprattutto in occidente) ha perso valore e centralità; per decenni è stato impossibile poter credere in qualcosa, se non scimmiottando vecchi miti del passato: non per niente ancora negli anni 2000 gli Atenei italiani vedevano attivi movimenti neo-fascisti e collettivi comunisti, con gli stessi programmi ma aggrappati a sovrastrutture tipiche degli anni 70.
Oggi, dopo decenni improntati solo al divertimento, alla movida decadente, allo "sfascio" si avvista invece all'orizzonte, in un panorama deprimente, la luce di adolescenti che provano a comunicare tra loro in modo costruttivo, che provano a sfidare i potenti su battaglie importanti (come quella per la salvaguardia dell'ambiente). Io credo che gli adolescenti di oggi siano nettamente migliori degli adolescenti di ieri. Tuttavia hanno molti meno mezzi (morali e ideologici) per non perdersi e soprattutto sono immersi in una eco fatta di slogan, pubblicità, consumismo al dettaglio.

I ragazzi vengono criticati per l'uso che fanno di internet e per i loro comportamenti durante la pandemia. Che esempio hanno ricevuto dagli adulti?

In realtà i ragazzi di oggi sono gli unici, tranne rare eccezioni, che abbiano veramente capito come utilizzare internet. Utilizzano le varie piattaforme social avendo capito il loro reale funzionamento, si informano tramite internet, hanno imparato a leggere attraverso le piattaforme online scambiandosi punti di vista.
I genitori, concordo con il professionista intervistato, credono siano vittime di internet semplicemente perchè non li riconoscono più e li vedono fuori dal proprio radar di controllo.

Anche in questo contesto è normale che ci siano delle eccezioni: d'altra parte gli adolescenti di oggi sono i primi a potersi considerare "nativi digitali" sono perciò nati senza alcuna guida da seguire. Alimentando le buone pratiche di internet, invece di demonizzarlo nel complesso, credo si potrebbero raggiungere risultati ancor più eccellenti.
Per quanto riguarda i comportamenti avuti durante la Pandemia, credo che gli adolescenti siano stati gli unici ad aver assunto comportamenti corretti. Non hanno rinunciato alla socialità ma lo hanno fatto in sicurezza.
Ho visto molti adulti con la mascherina indosso mentre erano da soli in macchina o all'aperto a distanza da tutti (comportamento inutile) ammassarsi al bancomat o al supermercato mentre la mascherina copriva solo la bocca o il naso, Gli stessi adulti che tolgono la mascherina per toccarsi con le mani non igienizzate il naso o gli occhi.
Ho visto invece adolescenti camminare in gruppo (cosa naturale e sacrosanta) indossando correttamente la mascherina.
Sono stati gli adolescenti a preoccuparsi di non contagiare i nonni, vedendoli mentre erano in strada con gli anziani affacciati al balcone o in casa con le finestre aperte. Il tutto mentre i genitori hanno organizzato i pranzi di natale magari con piatti da portata unici.

Perché gli adolescenti non dovrebbero avere il diritto di votare?

Ad oggi sarebbero in molti a non dover avere il diritto di votare, anche tra gli adulti. Purtroppo viviamo in un contesto di forte impoverimento culturale dove gli argomenti non vengono più davvero approfonditi. Basta guardare alla campagna mediatica che ha accompagnato la Pandemia da Covid 19. In questi giorni di programmazione per l'allentamento delle forti restrizioni a cui la popolazione italiana è costretta da più di un anno, si parla insensatamente di aperture e ritorno alla normalità e il dibattito politico si è ridotto a cori allarmistici contro grida di gioia.
In realtà basterebbe leggere i documenti per rendersi conto che per il mese di maggio non riaprirà praticamente nulla, che la normalità è ben lungi dall'essere permessa e che molte regole (come quelle allo studio per teatri, cinema e ristoranti) renderanno solo formali le aperture.
Servirebbe un'inversione di tendenza e un ritorno al vero approfondimento e alla discussione costruttiva. Anche in questo contesto internet non è il nemico ma il mezzo da utilizzare. E' vero, ad esempio, che sui social e su internet l'attenzione dell'utente dura pochi minuti. Questo non significa che non si potrebbe fare approfondimento. Basterebbe suddividere un grande argomento in tanti micro argomenti, invece di banalizzare ogni discorso. Insomma bisognerebbe saper utilizzare il mezzo, cosa che gli adulti di oggi non sanno fare.
Fatta questa lunga premessa, credo comunque che il voto agli adolescenti sia un errore: l'adolescente ha bisogno di cimentarsi nel suo habitat, deve poter sognare, lottare anche con battaglie ideologiche poco attinenti alla realtà molto più sfaccettata e bisognosa di compromessi, che nell'età adolescenziale rischiano di essere visti come necessariamente svilenti. E' importante che una mente ancora "vergine" e "non corrotta" dell'adolescente, si misuri su battaglia alla sua portata, per esempio per migliorare la propria scuola o la propria comunità. Aspettare di finire le scuole superiori per votare credo sia un buon compromesso. ovviamente in un contesto ideale con una scuola in grado di formare e alimentare il pensiero, cosa che purtroppo non accade da tempo

1 commento
  1. Francesca T
    Francesca T dice:

    Tu hai, chiaramente, una visione non da vicino. Non hai figli. Mi piace molto il tuo ottimismo nei confronti di questa generazione. Tu hai deciso di essere ottimista, ed è bello, anche se poi porta a concentrarsi sulle cose che possano confermare questo ottimismo (questo avviene anche con il pessimismo ovviamente…). Tu hai parlato di adulti con la mascherina in macchina e ragazzi con mascherine a camminar per strada. Purtroppo io, avendo dei figli, li ho visti riunirsi in 5 in una camerata per giocare alla playsation, o girare per strada o ritrovarsi in piazza a ridere, scherzare, con la mascherina abbassata, pronta a tirarla su se dovesse arrivare la polizia. Per fortuna che anche in questa generazione (certo non mancava neanche nelle altre) ci sono tanti giovani che invece riflettono e che attivamente provano a cambiare il mondo. Ma quelli di cui parli sono la minoranza. E, purtroppo, nelle manifestazioni che citavi, tanti (e anche qui sono tristemente testimone) andavano per non andare a scuola, perché era un evento eccitante. Ma non sono mica sicura che tutti quei ragazzi in piazza per l’ambiente poi facciano la raccolta differenziata. Non dico tutto questo per smontare una speranza. Ma credo che si debba essere realistici per poi poter trovare soluzioni. Il potenziale c’è, c’è sempre, e fa male vedere quando questo potenziale viene sprecato.

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

TUTTE LE STORIE

Sport

13 Maggio 2021/da Beatrice - Cosanepensate

COVID

13 Maggio 2021/da Beatrice - Cosanepensate

DONNE

13 Maggio 2021/da Beatrice - Cosanepensate

LGBT

13 Maggio 2021/da Beatrice - Cosanepensate

Elisa-11-anni-lgbt-non-ci-confonde

10 Maggio 2021/da Beatrice - Cosanepensate

Prof. Paolo Valerio – Pres. Osservatorio Nazionale Identità di Genere

9 Maggio 2021/da Beatrice - Cosanepensate

L’Italia è davvero uno Stato laico?

7 Maggio 2021/da Beatrice - Cosanepensate

Angelo Capozzi – Romanista

6 Maggio 2021/da Beatrice - Cosanepensate

Mourihno alla Roma: “Zeru tituli” – E mo’?

6 Maggio 2021/da Beatrice - Cosanepensate

Fedez- Ddl Zan, chi ha diritto di parlare?

3 Maggio 2021/da Beatrice - Cosanepensate

Luigi – 14 anni, studente, liceo scientifico

1 Maggio 2021/da Beatrice - Cosanepensate

Cinzia Marroccoli – Le vittime non sono deboli

29 Aprile 2021/da Beatrice - Cosanepensate

E se l’uomo violento è una brava persona?

28 Aprile 2021/da Beatrice - Cosanepensate

Eutanasia: chi non conosce il dolore ha il diritto di decidere?

23 Aprile 2021/da Beatrice - Cosanepensate

Alberta Mancini – Insegnante di educazione fisica

21 Aprile 2021/da Beatrice - Cosanepensate

Stefano Cortelletti – Il lettore distratto

19 Aprile 2021/da Beatrice - Cosanepensate

Prof. Matteo Lancini – Psicologo, Autore

17 Aprile 2021/da Beatrice - Cosanepensate

La DAD: causa di tutti i mali?

13 Aprile 2021/da Beatrice - Cosanepensate

Muore il Principe Filippo, ma non la nostra curiosità

10 Aprile 2021/da Beatrice - Cosanepensate

In Abruzzo non ci saranno più padrini e madrine

6 Aprile 2021/da Beatrice - Cosanepensate

Cosa succede all’ombra del Covid?

1 Aprile 2021/da Beatrice - Cosanepensate

Ho preso il Covid, ho avuto paura…

2 Marzo 2021/da Beatrice - Cosanepensate

Perché Sanremo è Sanremo!

3 Febbraio 2021/da Beatrice - Cosanepensate

Ma voi l’avete capita questa crisi di Governo?

1 Febbraio 2021/da Beatrice - Cosanepensate

Il femminismo a senso unico

8 Gennaio 2021/da Beatrice - Cosanepensate

Fedez si fa pubblicità con la beneficenza!

17 Dicembre 2020/da Beatrice - Cosanepensate

Quanto vale chi non vale niente?

15 Dicembre 2020/da Beatrice - Cosanepensate

Regeni: il governo faccia qualcosa! Ma cosa…?

15 Dicembre 2020/da Beatrice - Cosanepensate

Il padre di Mila: lettera ai vigliacchi (militari francesi)

11 Dicembre 2020/da Beatrice - Cosanepensate

Evviva il vaccino! Lo facciano gli altri…

9 Dicembre 2020/da Beatrice - Cosanepensate

Il Re di Zalando farà il “Mammo”

9 Dicembre 2020/da Beatrice - Cosanepensate

Bambino uccide uomo violento: chi è la vittima?

2 Dicembre 2020/da Beatrice - Cosanepensate

Nella prossima puntata: Berlusconi voterà sì al MES?

2 Dicembre 2020/da Beatrice - Cosanepensate

Ridateci il Commissario Ricciardi!

1 Dicembre 2020/da Beatrice - Cosanepensate

Miracolo in Formula 1

30 Novembre 2020/da Beatrice - Cosanepensate

In carcere rischio covid: sciopero della fame di 48 ore

28 Novembre 2020/da Beatrice - Cosanepensate

Se ne è andato Diego Armando Maradona

25 Novembre 2020/da Beatrice - Cosanepensate

Uomini, perché le donne si vergognano della violenza?

24 Novembre 2020/da Beatrice - Cosanepensate

Renzi: solo il centro batte il populismo

24 Novembre 2020/da Beatrice - Cosanepensate

Sono davvero i ragazzi le principali vittime del Covid?

23 Novembre 2020/da Beatrice - Cosanepensate

Violenza sulle donne e il valore della parola

22 Novembre 2020/da Beatrice - Cosanepensate

Rispondo al primo (e ultimo) hater su questo sito

20 Novembre 2020/da Beatrice - Cosanepensate

Esistono libri inutili…?

19 Novembre 2020/da Beatrice - Cosanepensate

Accordo di libero scambio RCEP

17 Novembre 2020/da Beatrice - Cosanepensate

M5S: partito di governo o movimento di chiacchiere?

16 Novembre 2020/da Beatrice - Cosanepensate

Le colpe del Governo e chi non scende in piazza

13 Novembre 2020/da Beatrice - Cosanepensate

Arrestato AD di Aspi, e gli onesti criminali

12 Novembre 2020/da Beatrice - Cosanepensate

Vince Joe Biden: dov’è la sinistra?

9 Novembre 2020/da Beatrice - Cosanepensate

Covid 19: questione sanitaria, economica e soprattutto morale

7 Novembre 2020/da Beatrice - Cosanepensate

Non vogliamo il MES: perché?

6 Novembre 2020/da Beatrice - Cosanepensate

Elezioni USA, aspettando i risultati

4 Novembre 2020/da Beatrice - Cosanepensate

Governo Polacco Vara Legge Contro l’Aborto

29 Ottobre 2020/da Beatrice - Cosanepensate

Conoscere la Storia, per scordarla

27 Ottobre 2020/da Beatrice - Cosanepensate

Papa Francesco e le famiglie omosessuali

23 Ottobre 2020/da Beatrice - Cosanepensate

Verità e Realtà e i Trump de’ noantri

20 Ottobre 2020/da Beatrice - Cosanepensate

Confuso indice, ma tutto ha senso

15 Ottobre 2020/da Beatrice - Cosanepensate

In ricordo di mio padre…

10 Ottobre 2020/da Beatrice - Cosanepensate

Putin, un’altra prospettiva

29 Settembre 2020/da Beatrice - Cosanepensate

Taglio dei parlamentari: e allora…?

16 Settembre 2020/da Beatrice - Cosanepensate

Sfogo liberatorio per buonisti

8 Giugno 2020/da Beatrice - Cosanepensate

George Floyd

31 Maggio 2020/da Beatrice - Cosanepensate