ELEZIONI USA, ASPETTANDO I RISULTATI

04 Novembre 2020 – In attesa dei risultati possiamo cominciare a riflettere su alcuni punti. Il primo, quasi comico: ma com’è possibile che i sondaggi non ne azzeccane neanche una? Poi qualche considerazine su Donald Trump: anche noi abbiamo avuto i nostri politici colorati, ma qui siamo ad altri livelli. Ecco, quattro chiacchiere mentre aspettiamo, con il fiato sospeso!

Le domande di oggi: 

  • Perché le persone non vogliono dire per chi voteranno?
  • Trump potrebbe vincere ancora: cosa ci dice del popolo americano?
  • Perché il Presidente degli Stati Uniti è così importante per noi?

 

04 Novembre 2020 – Mentre scrivo, siamo ancora lontani dal conoscere i risultati delle elezioni presidenziali americane.

Approfittiamo di questa attesa per cominciare a parlarne, e partendo da alcune considerazioni che prescindono dal vincitore.

Parliamo di sondaggi.

E’ da mesi che leggiamo ogni giorno “Biden è 14 punti avanti a Trump”, poi 6, poi 8, poi ritorna su, poi ritorna gio. Ma nessun sondaggio ha previsto, neanche lontanamente, quello che sta succedendo adesso.Non è la prima volta che succede: già con Hillary Clinton, che davano per sicura vincitrice. Senza contare tutti i casi italiani, che non sto neanche ad enumerare. Non le azzeccano quasi mai.

Perché, nonostante le moderne tecnologie e i complessi calcoli statistici, i sondaggi rimangono ancora così lontani dalla realtà? E’ sicuramente una questione umana. Le persone non vogliono dire, neanche in modo anonimo e a un estraneo, per chi pensano di votare.

Parliamo di Donald Trump.

Questi sono stati quattro anni surreali. Anche noi abbiamo avuto la nostra dose di politici “eccentrici”, se vogliamo definirli così, ma qui parliamo di tutt’altro livello.

Una politica estera basata sull’umore della giornata. Una gestione Covid quasi schizofrenica, infatti è stato, su questo, criticato pure da Fox News. E poi le bugie. Tante, tante bugie.

Com’è possibile, allora, che siamo qui a contare voto per voto, con la paura, giustificata, di ritrovarcelo presidente per i prossimi quattro anni?

Parliamo di noi.

Ogni quattro anni ricomincia. Seguiamo le campagne elettorali, vediamo i dibattiti, leggiamo i sondaggi. Poi arriva la notte finale, maratone di Tg e tanti che fanno nottata. Perché è così importante per noi il Presidente degli Stati Uniti d’America?

LE VOSTRE OPINIONI